Fiori di Bach, bambini e sistemi famigliari


Seminario di Formazione Post-Diploma certificato dal Centro Bach Inglese (BC ACE)




FIORI D BACH, BAMBINI E SISTEMI FAMIGLIARI

Corso avanzato teorico-pratico orientato a costituire consapevolezza, abilità, competenze personali e  facilitare l'approfondimento delle dinamiche affettive dell'età evolutiva. Saranno appresi i principi di base che agevolano la creazione di uno spazio d'ascolto accogliente, coerente ed empatico per la scelta dei rimedi per bambini e familiagri . 
Al termine del corso lo studente riceverà l’attestato di partecipazione direttamente dal Bach Centre Inglese ed è aperto anche a studenti che si sono formati presso altre scuole.
Docente: Tamara Macelloni BFRP, BFRAP
Durata: 2 giorni (16ore)
Prossime Date:  4/5 Novembre 2017 a Prato (Toscana)
Lingua: Italiano
Contatto per programma e informazioni: Tamara Macelloni 
email: tamaramacelloni@yahoo.it Tel. 334 1794605 
Descrizione: Obiettivo di questo laboratorio è di orientare il Consulente di Fiori di Bach verso una gestione più consapevole e sicura della consulenza, sviluppare maggiori abilità e competenze attraverso l’acquisizione di basi di Sviluppo Neuro-affettivo e processi di Legame e Attaccamento nel bambino in aggiunta a esercizi di pratica personali e in triadi, al fine di acquisire consapevolezza personale e professionale .


Si parte dal presupposto che il bambino esprime lo stress che la famiglia e chi è intorno a lui sta sperimentando. I bambini che hanno avuto una connessione e una relazione amorevole con la madre (anche in presenza di un parto difficile), sviluppano funzioni auto-regolative del proprio sistema nervoso che ne permettono una sana crescita. Quando il bambino esprime un disagio è importante aiutarlo con la prospettiva di ripristinare una connessione amorevole con la figura di riferimento. Questo include anche il sostegno con i Fiori di Bach alla madre e/o le altre figure familiari. 
Lavorare con i bambini significa passare da un rapporto su base one-to-one a un lavoro con più di una persona, cioè un “sistema familiare” dov’è importante gestire la relazione d’aiuto con attitudine più positiva, flessibile e consapevole.  
Molte delle informazione che vengono portate nello spazio d’ascolto professionale non sono verbali e sono osservate e “processate” dal Consulente attraverso la propria storia personale in maniera inconsapevole.
Affinare e rafforzare la nostra presenza, la nostra capacità di autoregolazione, empatia, cura, percepire l’esperienza dell’altro con trasparenza, flessibilità e compassione, non filtrata dal nostro vissuto, permetteranno di creare un contesto di accoglienza e coerenza all’interno del quale sarà possibile essere un supporto consapevole e professionale. 

Per il programma e maggiori informazioni contattare la docente vai mail.

Commenti